29 Set 2022

Come avere successo nella vendita telefonica

Avere successo nella vendita è uno dei più grandi desideri di chi lavora nei call center. Le chiamate a freddo sono sempre un mistero, ma quello che conta è allenarsi ogni giorno per affrontare le vendite nel miglior modo possibile. Non ci sono trucchi, né esiste una speciale bacchetta magica: allenamento, costanza, attitudine e formazione sono gli elementi fondamentali per una vendita di successo.

Continua a leggere
13 Set 2022

Il consulente di vendita nel call center

Se vuoi dare una marcia in più alla tua attività di call center potresti valutare la ricerca di un consulente di vendita.

Cos’è un consulente di vendita?

Il consulente di vendita è la figura professionale che ha il compito di guidare e supportare i clienti. Ci sono i consulenti di vendita interni alle aziende ed esterni.

I compiti di un consulente di vendita sono tanti:

  • Analizzare il mercato;
  • Studiare i competitor;
  • Elaborare una strategia;
  • Definire l’offerta del call center;
  • Elaborare le offerte;
  • Gestire le trattative commerciali come la ricerca dei mandati;
  • Seguire il processo di fatturazione;
  • Controllare le vendite;
  • Valutare gli operatori telefonici;
  • Creare partnership.

Il consulente di vendita può aiutarti a sviluppare il tuo call center outbound?

Il lavoro di un call center medio-grande è molto articolato e richiede più figure specialistiche. L’amministratore di un call center si appoggia ai consulenti di vendita esterni qualora non abbia una figura fissa all’interno del proprio team. I consulenti di vendita in un call center outbound devono avere una visione ampia dell’attività che si apprestano ad analizzare per raggiungere i risultati. Definire i KPI, ovvero scegliere le metriche da analizzare è il primo step da eseguire. Dopo si passa al monitoraggio e alla reportistica. Per far questo è necessario avvalersi di strumenti tecnologici adeguati che raccolgono tutti i dati in modo chiaro e completo. Crm4 è un software per call center molto orientato alla raccolta e all’analisi dei dati. Oltre agli strumenti, il lavoro di squadra si rivela sempre un punto a favore per un call center. Avere un backoffice e team leader competenti è sempre una marcia in più. Puntare sulla formazione del proprio team di lavoro è indubbiamente una mossa vincente, soprattutto quando correlata alla formazione degli operatori del call center. Sono proprio questi ultimi che si interfacciano con l’utente finale e dai quali dipende anche la percezione di un brand.

Quali sono le caratteristiche che deve avere un consulente di vendita in un call center?

Deve comprendere il business da trattare

Ogni settore lavorativo ha i suoi tratti distintivi. Il mondo dei call center è un business con molte variabili da analizzare. Un imprenditore che fa call center ha una mentalità e un modo di operare diverso da un altro tipo di imprenditore. Il telemarketing e il teleselling hanno le proprie leggi importanti da conoscere e mettere in atto. Tra operatori non formati, alto tasso del turn over, ricerca dei mandati, il lavoro di un consulente di vendita non è così semplice. È necessario avere una grande elasticità mentale, essere pronto ad apprendere sempre cose nuove e capacità di analisi, non solo dei dati, ma anche del contesto.

Capacità relazionali

Se un consulente di vendita si accorge che per migliorare un’attività sia necessario apportare delle modifiche sulla gestione lavorativa è necessario avere delle buone capacità persuasive. Non si può essere timidi nel nascondere ciò che non va, illustrare i benefici del cambiamento è fondamentale. Il consulente potrebbe dover persuadere l’amministratore di un call center a investire in un determinato software o iniziare a strutturare un nuovo tipo di gestione aziendale. Possono sentirsi sfidati soprattutto se si tratta di un consulente esterno; quindi, bisogna essere in grado di combattere le reticenze.

Intelligenza emotiva

Un buon consulente di vendita dovrebbe possedere una forte intelligenza emotiva per entrare in empatia con il team aiutando a capire come si sentono le persone ad affrontare le modifiche proposte ai sistemi tecnologici e ai processi lavorativi. Raccogliere i feedback è importante per mettere tutti nelle condizioni di lavorare con motivazione ed entusiasmo.

Come si diventa consulente di vendita?

Non ci sono percorsi specifici per il ruolo di consulente di vendita. È preferibile una laurea in economia e business,  ma non è obbligatorio. Sicuramente è preferibile essere appassionati alla raccolta e all’analisi dei dati. Possiamo riassumere così le competenze necessarie per affrontare il lavoro di consulente di vendita nel call center:

  • Capacità di schematizzare, buona comunicazione scritta e parlata per spiegare con chiarezza la propria visione e ottenere il supporto degli amministratori dei call center;
  • Capacità di problem solving;
  • Capacità di persuadere e di motivare;
  • Forte conoscenza del prodotto e del settore call center;
  • Buone capacità interpersonali e capacità di networking.

Se appartieni già al mondo del call center, ma svolgi altri ruoli e vorresti fare un nuovo progresso di carriera, ti consigliamo di seguire corsi seri di approfondimento di analisi dati e di iniziare a studiare bene le dinamiche complesse del mondo dei call center. Dai un nuovo impulso alla tua carriera lavorativa!

12 Lug 2022

L’inquinamento digitale e impatto ambientale.

Inviare una e-mail, vedere un film in streaming, guardare il feed di Instagram, lanciare un tweet, guardare video su YouTube sono azioni che sono entrate nella nostra quotidianità. È da un paio di anni che si pone l’accento sull’impatto dei nostri comportamenti sull’ambiente: si parla di mobilità sostenibile, fast fashion, ma sono ancora in pochi che mediaticamente parlano dell’inquinamento digitale. Si fa fatica a crederlo, ma inviare e-mail, stare su Facebook e su Netflix inquina, e nemmeno poco. Il web non è una magia che nasce dal nulla: servono cavi, data center, router, energia elettrica per garantire tutti i servizi di cui oggi non possiamo fare a meno.

Continua a leggere
30 Giu 2022

I 10 step per un problem solving di successo nel tuo call center

Qualunque sia la posizione ricercata in un annuncio di lavoro, scommettiamo che tra i requisiti troveremo la frase “ capacità di problem solving”. L’abilità di trovare soluzioni a un problema improvviso è sempre più richiesta e nel mondo dei call center è una delle skill imprescindibili. È, tuttavia, una capacità che va allenata e che si pensa di possedere naturalmente quando non è affatto così scontato. Gli operatori dei call center outbound, i team leader e lo stesso amministratore dell’attività dovrebbero possedere certe attitudini relazionali e comportamentali per lavorare in un ambiente sereno e produttivo.

Continua a leggere
16 Giu 2022

Il monitoraggio delle chiamate nel call center e l’esperienza clienti

Un call center outbound produttivo dipende da tanti fattori: adozione di un software gestionale moderno e veloce, qualità del VoIP, team di lavoro ben selezionato e operatori in grado di saper parlare al telefono per vendere.

La formazione degli operatori è fondamentale perché sono proprio loro le figure che si interfacciano in prima persona con i clienti. Stare al telefono sembra una cosa semplice e naturale, in realtà chiamare per fare attività di telemarketing e di teleselling è una vera e propria attività lavorativa complessa che ha le sue regole e le sue tecniche. Avere un software per call center che permetta di ascoltare le conversazioni degli operatori e di poter intervenire durante la conversazione con un utente può essere importante per fare attività di formazione agli operatori del call center e per gestire meglio la qualità delle chiamate.

Continua a leggere

Copyright © crm4 solution

back to top