30 Gen

ROC per il Call Center e come iscriversi

Il Roc, cioè il Registro degli Operatori della Comunicazione, è un elenco a cui sono obbligati a iscriversi gli editori di contenuti, siano essi di tipo telematico, di tipo cartaceo o di tipo audiovisivo, ma anche gli imprenditori che possiedono un call center: sono tenuti a fornire il numero di chiamata con il quale effettuano le chiamate di telemarketing o teleselling.

A gestire il Roc è l’Agcom, vale a dire l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni; la sua istituzione è avvenuta nel 1997, con la legge n. 249: nel corso del tempo si sono succedute varie delibere da parte dell’Agcom che hanno provveduto a precisare le modalità di iscrizione e che hanno esteso il bacino dei soggetti che sono tenuti a iscriversi (come le concessionarie di pubblicità, per esempio).

Lo scopo del Registro degli Operatori della Comunicazione è quello di fare in modo che il mercato delle comunicazioni sia il più trasparente possibile.
Sono obbligati a presentare la domanda di iscrizione al Roc gli operatori economici che esercitano attività di call center, ma anche i soggetti terzi a cui vengono affidati i servizi di call center.

Come puoi  iscrivere il numero telefonico del tuo call center

modulo-esempio-roc-300x265

Tramite il modello 25/Roc devono essere comunicati tutti i numeri di telefono nazionali che vengono utilizzati per lo svolgimento dei servizi di call center, tra i quali i numeri per i servizi geografici, quelli a sovrapprezzo, le numerazioni di comunicazioni mobili e i numeri verdi. Le numerazioni devono essere indicate per intero sempre.

L’obbligo di iscrizione è entrato in vigore con la Legge di Bilancio 2017; chi non rispetta la norma rischia una sanzione di 50mila euro.
Per trasmettere le informazioni necessarie alla registrazione occorre usare i servizi a disposizione sul portale Impresainungiorno.gov.it, con la Carta nazionale dei servizi e i relativi dati del legale rappresentante.

Share this

Leave a reply